Menu settimanale di maggio. Regole per un menu perfetto Ricominciodaquattro
Home organization

Menu settimanale di Aprile. Picnic di Pasquetta perfetto

Cosa preparare per il picnic di Pasquetta perfetto.

Il picnic di Pasquetta è un appuntamento classico, tempo permettendo! Se a Pasqua ti concederai qualche vizio in più, cerca di organizzare per il giorno dopo un menù fresco, pratico e leggero. Bastano un po’ di fantasia e una tovaglia da adagiare sull’erba!

Cosa portare per il picnic di Pasquetta perfetto?

  • Verdure: perfetti da infilare nel cestino sono i finocchi crudi, i cuori di sedano e le carote già pulite, freschi e leggeri da mangiare in pinzimonio o anche senza condimento.
  • Torte salate: un classicone! L’idea è quella di riempirla di verdure e un formaggio fresco come la ricotta. Andate oltre il classico ricotta e spinaci e metteteci dentro asparagi, zucchine, carote, ma anche rucola, carciofi ed erbe aromatiche e legumi.
  • Orzo o riso per un piatto unico perfetto! Al posto della pasta usate cereali in chicchi, da condire con verdure grigliate e legumi oppure aggiungendo del pesce come gamberetti o tonno.
  • Per chi ama i carboidrati, la pasta fredda è un piatto unico perfetto! Condita con pomodoro, mozzarella a dadini, verdure grigliate e una foglia di basilico, sarà un primo piatto leggero e freschissimo. Ottima anche una zuppa fredda di cereali (farro, orzo, avena) con legumi e verdure grigliate oppure un’insalata di riso con tonno, fagiolini e gamberetti.

Per rendere salutare il tuo picnic di Pasquetta, prepara una bella macedonia di frutta di stagione per pranzo.
Ma fai anche scorta di frutta da consumare durante la giornata, come spuntino leggero oppure per rinfrescarti durante le passeggiate. Concesso anche portarvi qualche rimasuglio delle uova di cioccolato: giusto un pezzetto da condividere in compagnia!

SCARICATE QUI IL MENU DI APRILE IN VERSIONE STAMPABILE:  MENU SETTIMANALE DI APRILE (842 download)

MENU SETTIMANALE DI APRILE RICOMINCIODAQUATTRO

Ricette del menu settimanale di Aprile

RISI E BISI

Quanto per 4:

  • 300 gr di piselli freschi o surgelati,
  • 1 litro di brodo vegetale,
  • 1 cipolla,
  • 250 gr di riso,
  • 3 cucchiai di parmigiano (facoltativi),
  • Olio extravergine di oliva,
  • sale

Come:

  • Sbucciate la cipolla, tritatela e mettetela in un tegame con l’olio extravergine di oliva e fate insaporire.
  • Nel frattempo sgranate i piselli, metteteli nel tegame e mescolate spesso per non farli attaccare, aggiungete il riso e tostatelo per un minuto, poi mettete due mestoli di brodo vegetale e aggiungetene altro man mano che si asciuga.
  • Dovete ottenere una minestra e non un risotto compatto, quindi abbondate pure con il brodo.
  • A fine cottura aggiustate di sale e insaporite con il parmigiano.
  • Il sale si mette alla fine perché il brodo è già abbastanza salato

CREMA DI PISELLI

Quanto per 4:

  • 200 g di patate,
  • 250 g di piselli (peso sgranato),
  • 500 ml di Brodo vegetale,
  • 1 cipolla bianca di piccole dimensioni,
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva,
  • Sale,
  • Pepe nero macinato al momento

Come:

  • Lavare le patate, pelarle e tagliarle a cubetti di un centimetro circa.
  • Sgranare i piselli. Se si usano quelli surgelati pesarli nella dose indicata.
  • Scaldare il brodo.
  • Spellare la cipolla e tritarla finemente in una pentola da minestra con l’olio.
  • Portare sul fuoco e far soffriggere la cipolla a fiamma bassa finché non si sarà ben dorata.
  • Alzare la fiamma, aggiungere le patate, mescolare e lasciar cuocere per un paio di minuti a fiamma vivace.
  • Aggiungere un mestolo di brodo, mescolare, coprire e cuocere a fiamma dolce per 5 minuti mescolando di tanto in tanto e aggiungendo altro brodo se il fondo di cottura si asciugasse troppo.
  • Trascorso il tempo indicato scoperchiare, alzare la fiamma e unire i piselli.
  • Lasciar riprendere il bollore, quindi unire tanto brodo vegetale quanto ne servirà a coprire i piselli, un pizzico di sale e lasciare cuocere a fuoco medio, con coperchio, per 15 minuti circa.
  • Il tempo di cottura esatto dipenderà dalla grandezza dei piselli e dalla consistenza della loro buccia.
  • Trascorso il tempo indicato assaggiare. Oltre a verificare la cottura regolare di sale.
  • A cottura ultimata frullare il tutto direttamente nella pentola con il minipimer, fino ad ottenere un composto omogeneo e vellutato.
  • Mettere nei piatti e decorare con un filo d’olio a crudo ed una macinata di pepe. Servire con una quenelle di ricotta vaccina.

POLPETTE DI PISELLI

 Quanto per 4:

  • 200 gr di piselli freschi,
  • pane raffermo q. b.,
  • un mazzetto di prezzemolo,
  • pangrattato q.b.,
  • fettina di cipolla,
  • sale, pepe,
  • olio extravergine di oliva

Come:

  • In un tegame versare un goccio di olio extravergine di oliva; farlo scaldare per pochi secondi, quindi unire una fettina di cipolla tritata.
  • Farla rosolare pochi secondi e aggiungere i piselli precedentemente lessati.
  • Aggiungere un bicchiere d’acqua calda e continuare la cottura per 10 minuti a fiamma dolce, aggiustando di sale e pepe.
  • Nel frattempo ammollare la mollica di pane raffermo in acqua e strizzarlo bene.
  • In un mixer mettere i piselli saltati in padella, il pane ammollato e strizzato ed il prezzemolo.
  • Frullare il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.
  • Aggiungere un cucchiaio di pangrattato e mescolare.
  • Formare le polpette e adagiarle su una teglia con carta forno.
  • Infornare a 200° per 20 minuti circa o fino a doratura.

PISELLINI AROMATICI 

Quanto per 4:

  • 300 g piselli freschi,
  • 1/2 scalogno,
  • olio extra vergine di oliva,
  • 1 piccolo peperoncino,
  • 1 cm di zenzero fresco,
  • aromi vari (io menta valdostana, maggiorana, timo limone)

Come:

  • In una padella con fondo spesso, scaldate un cucchiaio di olio, aggiungete il peperoncino e fate appassire lo scalogno tagliato fine.
  • Eliminate il peperoncino, unite lo zenzero tritato e i piselli ancora surgelati, mescolate e lasciate cuocere (occorreranno circa 15 minuti, se serve versate acqua).
  • A cottura ultimata, spegnete la fiamma, unite gli aromi, mescolate. Servite con un giro d’olio extra vergine a crudo.

Fatevi un regalo per il 2018: La Dottoressa Francesca Oggionni fa CONSULENZE ONLINE personalizzate e/o per tutta la famiglia, con le quali crea dei MENU SETTIMANALI PERSONALIZZATI in base alle specifiche esigenze. info@francescaoggionnidietista.it

Mi chiamo Francesca, sono una giovane dietista libero professionista e amante della cucina.
Insomma, divido il mio tempo tra il camice bianco e il grembiule a pois.
Promuovo sempre un’alimentazione che, oltre ad essere equilibrata, naturale e personalizzata, sia anche gratificante. Fondamentale per me è tenere conto anche dell’aspetto edonistico e conviviale che ha il buon cibo. Mi focalizzo spesso sulla qualità di ciò che si porta in tavola: è questo che fa davvero la differenza tra mangiare e nutrirsi.
Prima di essere dietista, sono una ragazza dai gusti semplici. Amo il cioccolato fondente, i pistacchi, la lettura e indosso sempre un dettaglio verde. Ho saputo trasformare la precisione, l’ordine e l’organizzazione in un punto di forza.
Perché il soprannome mela? È l’amore che me l’ha donato e io me lo tengo stretto.
Siete curiosi di sbirciare nella cucina di una dietista?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *