igor recensione libri per bambini ricominciodaquattro
RICOMINCIODAILIBRI

Igor. Età di lettura: dai 5 anni

Igor, più che un animale, è un unico, simpaticissimo, ciuffo di pelo. Abita (così recita la sua carta di identità) sul primo ramo a destra del terzo albero di Ginkgo Biloba da sinistra.

igor recensione libri per bambini ricominciodaquattro

Igor non saprebbe bene come definirsi, sa di essere bravo coi giochi di prestigio e ad arrampicarsi sugli alberi. Se la cava bene anche a fischiare con le foglie di acacia. Ecco, questo è quel che lo riguarda.

Di certo, non ha mai visto nessuno che gli somigli. Si ferma spesso a guardare gli altri animali, li osserva mentre sono indaffarati o si riposano o divertono. Nessuno però è come lui.

Forse Igor si sente solo. Forse si sente incompleto, senza nessuno che possa capirlo davvero, comprenderlo al volo come solo un amico sa fare.

Così un giorno parte, alla ricerca di qualcuno che sia speciale, unico come lui.

igor recensione libri per bambini ricominciodaquattro

Naviga, nuota tra i pesci, vola con le farfalle, se ne sta appeso a testa in giù con un pipistrello. Fa il bagno con un procione e sperimenta la vita dei gufi.

Sempre sorridente. La sua espressione è quella di chi è sereno e fermo nella propria determinazione. È paziente Igor, prova e riprova, non si arrende.

igor recensione libri per bambini ricominciodaquattro

Un giorno, lungo il cammino, si imbatte in qualcosa che, a prima vista, sembra un grande e grosso tronco. Invece ecco che si spalancano due occhi, come se lo stessero aspettando da chissà quanto tempo e finalmente avessero trovato un vero amico su cui posarsi.

igor recensione libri per bambini ricominciodaquattro

 

I disegni di Dafne Vignaga parlano. Raccontano silenziosamente di un sentimento bello, pulito, sincero.

Igor e il suo amico mangiano insieme un piatto di ciliegie rossissime, poi sgranano dei piselli (che bella la quotidianità che subentra nei sentimenti!) e si addormentano. Abbracciati. Felici. Completi.

Arriva presto il momento di ripartire. Igor desidera esplorare il mondo, fare tante cose nuove. Manderà una cartolina, promette. Tornerà presto dal suo amico. Senza dubbio lo farà.

Ora però cala la sera e, accanto al suo ginkgo, in riva al mare, quel batuffolo di pelo riposa e sogna. Sogna nuovi luoghi, nuovi viaggi. Ora che non è più solo, sogna in grande. E sorride.

Buona lettura,
Maria

Igor
[Francesca Dafne Vignaga, Edizioni Corsare, 2018]

Che dire di me? Passo per essere quella ligia al dovere, ma che non sa resistere ai voli della fantasia. Da sempre ho amato con tutta me stessa le leggende, i miti e le storie dei vecchi e di tempi lontani. Per questo ho studiato con passione il greco e il latino e con altrettanta passione ho preso due lauree in storia dell’arte, con due tesi in una materia che di storie in serbo ne ha parecchie: l’agiografia.

Finiti gli studi ho rispolverato una vecchia fiamma, quella della letteratura per l’infanzia.

Da due anni sono volontaria del progetto Nati per Leggere a cui ha aderito la biblioteca del mio paese: mi si è aperto un mondo bellissimo e sono diventata un’avida divoratrice di albi illustrati (ho un debole in assoluto per le storie di orsi!).

Scrivo in questa rubrica per cominciare una nuova avventura, per mettermi alla prova e – perché no? – per tornare bambina!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.