Fenomenologia del padre
Mylife

Buon lunedì #14 Fenomenologia del padre la domenica

Oggi parliamo di loro, dei padri, e ci facciamo delle sane risate! Voglio sapere a quale fenomenologia di padre appartengono i vostri mariti, compagni, fidanzati, chiamateli come volete, quell’essere di sesso maschile che nella vita ha messo al mondo un figlio insieme a voi!

Fenomenologia del padre

Il week end appena terminato è stato bellissimo. Fitto di appuntamenti e relazioni sociali che hanno messo a dura prova la mia resistenza… fisica. Pochissime ore di sonno, cene abbondanti, pranzi da matrimonio, shopping, convenevoli, chiacchiere e festine di compleanno, ho reso l’idea? Nonostante tutto è stato davvero molto bello e mi ha permesso di osservare da vicino diversi comportamenti del maschio con i suoi cuccioli.

La fenomenologia del padre la domenica nasce da questa osservazione ravvicinata. Per quanto alcuni siano simili, non ne ho visto uno uguale ad un altro. Ho notato  che si innesca nel maschio una specie di competizione tacita con gli altri simili per stabilire chi sia il padre migliore. Ne ho viste delle belle…

Considerate anche il fatto che la domenica tutto cambia. Il maschio si rilassa.

Padre facciotuttoio. Ah questo è il peggiore  migliore. Sa fare tutto lui. Esautora in tutto quella povera donna che gli sta vicino, che durante la settimana si occupa, dalla mattina alla sera e anche di notte, dei figli, e fa tutto lui. Lui decide, lui gioca, lui mangia (per tutti), lui cambia, lui veste, insomma lui tutto.

Padre maschio. Questo si occupa solo dei figli maschi perché nella vita ci son cose da maschi e cose da femmine, a lui sconosciute, anche per poche ore. Se ti permetti di fargli notare che tenere una bambina per 30 minuti non è il male più male, si inalbera. Lui sa fare solo cose da maschio.

Padre orgoglioso. I suoi figli sono i più bravi, in tutto, anche a fare i “bisognini”. “Che ci volete fa’ le fortune capitano a pochi” questo è il padreorgoglioso-pensiero.

Padre kodak. Immortala tutto, tutti, in qualsiasi posa. Vive di ricordi.

Padre olimpionico. Ovvero campione del mondo “mancato” in tutti gli sport. Lui gioca a tutto. E’ il migliore a tutto. Decide lui chi gioca, quando gioca e soprattutto decide il gioco. Peccato che i suoi avversari abbiano 5 anni come media. Dettagli.

Padre easy-zen. Lui è quello che faresti volare a 100 metri con un calcio nel sedere perché mentre i bambini piangono disperati e sanguinanti si avvicina con estrema calma, osserva, chiede cosa sia successo (sai, piangono talmente forte che gli manca il fiato, forse non riescono a spiegarti!!!) e non agisce. “Scusa sta morendo dissanguato, fai qualcosa?”. Lui non perde mai la calma, neanche quando suo figlio è disperso tra i boschi e tutti gli amici lo cercano disperati. Lui no, lui è calmo!

Padre miss universo dei poveri. Uguale sfigato. Capelli ingellati che neanche il vento del nord li smuove, occhiali da sole con lente a specchio sempre perfettamente pulita (la mia ha solo ditate!!!), magliettina aderente, ma talmente aderente che non respira. Per non parlare dei pantaloni. Stile leggins con acqua in casa. Scarpa chilometrica o ginna flou abbagliante. Lui è attentissimo che tutti lo guardino. Guarda sempre avanti e mai altezza figlio. Cambia atteggiamento solo quando una mamma si avvicina ai giochi. In quel momento si trasforma nel padre più amorevole del mondo, basta che il figlio non gli sporchi per sbaglio i pantaloni…

Padre amici, salamella e birra. A lui piace la domenica. I ritrovi tra amici di una vita. E’ felice che i suoi figli giochino con i figli degli amici e spera che da grandi si ritrovino davanti ad una birra come sta accadendo a lui. Si commuove, si emoziona, sorride a tutti. La domenica è il suo giorno, niente e nessuno può rovinarglielo, neanche la moglie che impreca perché i bambini scappano ovunque, si bagnano, non ascoltano. A lui va bene così.

Ragazze scatenatevi. A quale fenomenologia di padre della domenica appartiene il vostro lui? Ovviamente se è un campione può far parte di più categorie… come il Puni! Segnalatemi le categorie che ho saltato così faccio un upgrade del post e ci facciamo due risate!

Buona settimana

[comunicazione di servizio: lunedì prossimo, Pasquetta, non ci sarà il post del Buon lunedì. Mi dedicherò solo alla famiglia ♥]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *