Mylife

Curarsi in gravidanza, la mia esperienza

Oggi voglio condividere con voi i “barbatrucchi” che uso io in gravidanza. Sono tanti piccoli gesti che ripetuti con costanza mi hanno aiutata, fino ad oggi, a non avere particolari problemi durante i nove mesi più delicati della vita di una donna. Spero che possano aiutare anche voi.

Iniziamo con le smagliature, incubo di molte donne. Io uso quotidianamente olio di mandorle. Dal giorno che scopro di essere incinta fino a qualche mese dopo la nascita, ogni sera mi massaggio pancia, fianchi, glutei, braccia con olio di mandorle. Non uso un olio particolare, quello che trovo al supermercato, l’importante è essere costanti. Ancora più piacevole, adesso che arriva l’estate, è metterselo dopo la doccia, con la pelle ancora bagnata. In questo modo, a me, non è ancora venuta una smagliatura nonostante sia alla terza gravidanza.

Chili di troppo. Vi suggerisco questo link per controlalre l’andamento del peso. Su questo argomento non dovrei parlare perchè con Rospo ho messo 20kg, no comment, sembravo una balena, però ho imparato dagli errori e con La Vitto sono bravina. Con qualche sacrificio non lo nego, ma ne val la pena. Non è vero che si deve mangiare per due, si deve mangiare due volte bene, per la mamma e per il bambino. Prima di tutto bere tantissimo durante tutto l’arco della giornata, almeno 2 litri e non è impossibile parlo per esperienza. La mattina non saltare mai la colazione, altrimenti si arriva a metà mattina con troppa fame e si mangiano schifezze. Verso le 11 mangio sempre una mela, quelle verdi dure, sono stra buone. A pranzo mangio qualsiasi cosa, in quantità ridotta e cerco di evitare i dolci, anche se un gelato ogni tanto non si può rifiutare (mangerei gelato dalla mattina alla sera). Durante il pomeriggio se riesco salto lo spuntino, bevo una tisana calda zuccherata, altrimenti mela o prugna, quelle dure. La sera ho eliminato pasta e pane. Io mangio il minestrone a pezzi, un bel piatto abbondante, fortunatamente mi piace tanto. Comunque dovete scegliere qualcosa di leggero. Importantissimo è variare i cibi.

Questo è quello che faccio io, che non sono una dottoressa, è la mia personale esperienza. Vi consiglio di leggere questo articolo, io l’ho trovato utile e interessante. il web è pieno di consigli.

Intestino pigro. Purtroppo si presenta anche questo problema! Io lo combatto bevendo molto e con delle pastiglie a base di erbe. Ne prendo due ogni sera prima di coricarmi, me le ha consigliate Nina, un’amica cinguettante, la ringrazio moltissimo! Nei casi estremi invece uso la tisana della suocera, ma è tutta un’altra storia.

Gambe. Le gambe gonfie sono un’altro problema che spesso si presenta durante la gestazione. Io lo tengo sotto controllo con le calze a compressione graduata 140 den, a mio parere sono davvero le uniche che aiutano a riposare le gambe. Ci sono più versioni, quelle con la forma della pancia e quelle autoreggenti, che io uso e trovo più comode. Anche per le calze è questione di abitudine, danno fastidio i primi giorni poi diventano indispensabili. Altro metodo che adotto è sdraiarmi con un cuscino tra le gambe, aiuta a rilassarle, la sensazione è molto piacevole. Per i piedi gonfi invece consiglio un bel pediluvio con acqua e sale grosso, la sera o all’occorrenza, è un toccasana. Poi se avete la possibilità e il tempo concedetevi qualche massaggio drenante, vi sentirete più leggere, uno a settimana è l’ideale. Ovviamente ognuna di noi a problemi e sintomi diversi, i miei non sono niente di eclatante, sono fortunata. Anche per le gambe ho un articolo da consigliarvi, questo.

Fondamentale, anche se faticoso, è l’esercizio fisico. Io faccio tutti i giorni 30 minuti di camminata veloce (velocità tapis roulant 5-6) se potete all’aria aperta. (Io lo faccio in casa perché per me diventa complicato uscire e gestire i bambini ). Questi 30 minuti mi aiutano più di ogni altra cosa, provateci e poi mi direte. La camminata aiuta la circolazione e con una buona circolazione metà dei problemi sono risolti. Vi sentirete più leggere, meno goffe, non stanche!

Per ora mi fermo qui, non voglio rendere questo post pesante e troppo lungo da leggere. Se avete delle domande particolari da farmi sarò molto felice di rispondervi e se avete voi consigli per me li accetterò con piacere.

Buona giornata A.

 

 

  1. Le pastichette magiche 😉
    Io aggiungerei 2 cose che sono state risolutive per me: la piscina, inteso come corso specifico per gestanti e l’osteopata (tutta la vita!!!).
    Per il resto mangio poco ai pasti principali e preferisco poi uno spuntino sano tipo con frutta fresca e secca. Sono d’accordo che l’importante è variare 🙂

    • Quelle pastiglie mi hanno risolto un problema, non smetterò mai di ringraziarti!
      Piscina concordo, ci vado, ho dimenticato di inserirla.
      Osteopata devo provare, ti scrivo
      Buona giornata

  2. Twitter FAme

    Appreciation for another great content. The area else may perhaps any person get that form of info in such a perfect solution of creating? I have a demonstration in the future, with this particular with the find similarly info.

  3. Incamerato tutto! M adopererò con le camminate anche se ora fa davvero super caldo… potrei virare sulla palestra di Castelpacioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *