Menu settimanale di giugno ricominciodaquattro
Food Home organization

Menu settimanale di maggio. Regole per un menu perfetto

Con il menu settimanale di maggio, oltre alle ricette, anche semplici consigli, da mettere in pratica per costruire un menu settimanale perfetto.
Da cosa mettere nel cestino della spesa del mese di maggio, a come costruire il menu perfetto per la famiglia, in poche e semplici mosse.

Nel cestino di maggio:

  • Frutta: arancia, ciliegie, fragole, kiwi, limone, nespole, pere, pompelmi
  • Verdura: asparagi, bietole da costa, carciofi, carote, cetrioli, cipolle, fagiolini, lattuga, patate, piselli, radicchio, sedano, spinaci, zucchine
  • Legumi freschi: fave, piselli

Piccole regole per un menù perfetto

  • per costruire il menu di famiglia un pasto deve comprendere proteine, carboidrati e verdure.
  • i bambini (e intendo fino ai 10 anni), se in salute e normopeso, non hanno bisogno di rimpinzarsi di pietanze proteiche sia a pranzo che a cena: il loro fabbisogno proteico viene soddisfatto con un secondo piatto al giorno. Questo per dirvi che se in mensa i bambini mangiano il secondo piatto, a cena è sufficiente un primo piatto o al più un piatto unico come quelli proposti.
  • pianificare i pasti in famiglia è fondamentale: non si spreca, si mangia in modo più sano ed equilibrato, si risparmia e si sta più sereni, senza lo stress dell’ultimo minuto.
  • attenzione alle frequenza dei secondi piatti: carne (2-3 volte a settimana) , pesce (2-3 volte a settimana) e i legumi (2 volte a settimana), uova (1, ma anche 2 volte a settimana). I formaggi non sono da considerarsi delle aggiunte al pasto, ma come vero secondo piatto 1-2 volte a settimana, idem i salumi e affettati.
  •  le ricette sono pensate per utilizzare solo prodotti di stagione, meglio se bio e locali.
  1. Come costruire un menu settimanale bilanciato
  2. Gestire l’alimentazione dei bambini, il cui fabbisogno proteico non è elevato

SCARICATE QUI IL MENU DI MAGGIO IN VERSIONE STAMPABILE:

Menu settimanale di maggio. Regole per un menu perfetto (1531 download)

Menu settimanale di maggio. Regole per un menu perfetto

Ricette del menu settimanale di MAGGIO

Lasagne di verdure

Quanto per 4 persone:

  • 250 g di pasta fresca per lasagne,
  • 25 g di farina,
  • 150 g di primosale,
  • 50 g di gherigli di noce,
  • 1 rametto di timo,
  • 250 ml di latte,
  • 800 g di zucchine,
  • 2 rametti di maggiorana,
  • uno spicchio d’aglio,
  • olio evo,
  • sale, pepe.

Come:

  • Grattugiare le zucchine con la grattugia a fori grossi, spelare lo spicchio d’aglio, tagliarlo a metà e togliere l’anima.
  • Scaldare 3-4 cucchiai di olio in una padella, aggiungere l’aglio ed eliminarlo una volta che diventerà dorato.
  • Aggiungere le zucchine, sale e cuocere tutto per 4-5 minuti.
  • Tritare a parte le noci con la maggiorana e il timo.
  • Tostare in un pentolino 25 g di farina senza condimenti, diluire con 2,5 dl di latte freddo, sbattendo con una frusta e cuocere la salsa, finché si sarà addensata.
  • Scottare le sfoglie di pasta in acqua bollente per pochi secondi.
  • Assemblare: stendere sul fondo di una pirofilaun cucchiaio di zucchine.
  • Proseguire alternando strati di pasta, besciamella, primosale a fettine, trito di noci ed erbe e zucchine.
  • Passare in forno già caldo a 180° per 20 minuti.

Petto di pollo allo zenzero

Quanto per 2 persone:

  • 300 g di petto di pollo a fette
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • zenzero in polvere
  • 1 arancia
  • farina di grano saraceno
  • sale e pepe

Come:

  • Tagliate a cubetti le fette di petto di pollo e infarinatele.
  • In una padella antiaderente fate scaldare l’olio con lo zenzero (attenzione a non farlo bruciare), e appena sarà caldo fatevi dorare i bocconcini di pollo.
  • Sfumate con la spremuta delle arance e abbassate il fornello, coprendo il tegame con un coperchio e lasciando cuocere per 10-15 minuti, fino a quando il succo si sarà addensato a sughetto.
  • Salate e pepate, e servite.

Gratin di platessa e verdure

Quanto per 4 persone:

  • 700 g di verdure (zucchine, carote, piselli, broccoli..),
  • 600 g di platessa,
  • 100 g di quinoa,
  • 60 g dipistacchi,
  • 2 cucchiai di olio evo,
  • sale marino integrale,
  • pepe

Come:

  • Lessate le verdure in acqua bollente per 7-8 minuti.
  • Nel frattempo tritate i pistacchi con la quinoa e 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva.
  • Sciacquate i letti di platessa e tagliateli a pezzetti.
  • Scolate le verdure e quando saranno raffreddate tagliatele a pezzi di dimensioni simili a quelli del pesce: riunite quindi la platessa e la verdura in una ciotola capiente, salate con sale grezzo grosso e condite con un lo d’olio e una macinata di pepe.
  • Mescolate bene.
  • Ricoprite una teglia da forno con l’apposita carta oleata, e versatevi il pesce con le verdure.
  • Coprite con il trito di quinoa e pistacchi e infornate per 25-30 minuti in forno preriscaldato a 180°C.

Crocchette di ceci e quinoa

Quanto per 4 persone:

  • 100 g di quinoa,
  • una patata piccola,
  • una zucchina piccola,
  • 1 broccolo,
  • 2 carote piccole,
  • 1 scalogno,
  • 3 cucchiai di farina di ceci,
  • pangrattato,
  • semi di sesamo,
  • parmigiano,
  • sale.

Come:

  • Cuocere la quinoa in un tegame e lessare a parte la patata.
  • Grattugiare le zucchine e le carote; tagliare a pezzi il broccolo.
  • Fare appassire lo scalogna con l’olio, aggiungere le verdure e cuocerle facendole asciugare bene.
  • Preparare l’impasto schiacciando la patata e aggiungendo la quinoa, le verdure, il formaggio, la farina di ceci, un pizzico di sale.
  • Impastare e formare delle palline passandole nel pangrattato: disporre le palline su una teglia da forno e cuocere a 180°C per 20 minuti.

Mi chiamo Adriana, sono mamma di Semuel, Carlo, Vittoria, di una fagiolina in arrivo, e eterna fidanzata del Puni. Queste le mie certezze!

Mi immaginavo regina del Foro e sognavo una vita in giro per il mondo. Ho anche vissuto parte della mia vita tra libri di giurisprudenza con la valigia sempre pronta. Poi con l’amica del cuore ho fondato una società nel campo dell’organizzazione eventi e tutto è cambiato per sempre.

Proprio mentre cercavo di organizzare anche la mia vita, ho conosciuto Il Puni. Da quel giorno la mia vita è letteralmente “ricominciata da quattro” e da questo momento nasce il blog, tutto il resto è storia. Vi basterà leggere il mio blog per capire molto di me.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *